La prima forma di costruzione di stabilità di legami tra gli attori dell'Associazione, è data dalla individuazione di quattro aree centrali a delineare la progettualità della rete. La differenziazione delle aree di lavoro, rende poi necessaria una forte integrazione tra le stesse.

1. Formazione

La formazione dei docenti è uno degli scopi principali della Rete, perché da essa dipende la sopravvivenza stessa delle scuole e la continuità del Metodo. Consapevole del ruolo dell’ONM, la Rete si adopera, tramite l’apposita commissione, per la promozione di forme diverse di formazione, anche genitoriale.

2. Coordinamento scuole

Questa commissione è preposta al lavoro di confronto e scambio tra scuole che da sempre caratterizza la Rete e che prosegue con incontri periodici.

3. Ricerca e sviluppo

La ricchezza del Metodo Montessori richiede uno studio continuo dei materiali e dei contenuti per comprenderne appieno le potenzialità e il valore. La commissione preposta si propone di analizzarlo in questa ottica e di valutare l’attualità dei contenuti, da aggiornare in base alle più recenti scoperte in campo scientifico. Il lavoro principale è concentrato sui materiali di educazione cosmica.

4. Comunicazione e promozione

Tramite la Commissione Comunicazione, la Rete si propone di facilitare lo scambio di informazioni, materiali e contatti tra soggetti montessoriani, oltre a favorire il confronto, promuovere la diffusione del Metodo e creare una piattaforma comune.